Fondazione Franceschi

Tel: 055 4628878

 

Aggressività e rabbia

 

Per aggressività si intende un comportamento direzionato che mira a provocare un danno a livello psicologico e/o fisico. L’elemento centrale è l’intenzionalità dell’atto.

Gli studiosi distinguono tra aggressività ostile e aggressività strumentale. Nel primo caso ci si riferisce ad un’azione connotata da rabbia e intenzionalmente direzionata a provocare danno fisico e psicologico. Nel secondo caso, pur essendoci l’intenzione di far male a qualcuno, si maggiormente è interessati al fine che si vuole raggiungere. In altre parole l’aggressività è solo un mezzo per raggiungere qualcosa.

Alcuni ricercatori, tra cui il grande etologo Konrad Lorenz, hanno sostenuto che l’aggressività è una parte fondamentale dell’organizzazione degli istinti ai fini dell’esperienza e della sopravvivenza. L’aggressività negli esseri umani potrebbe essere, secondo numerosi studi in campo animale, utile alla sopravvivenza.

Tuttavia anche la cooperazione tra membri della stessa specie ha la sua importanza, non solo la supremazia manifestata attraverso l’aggressività nei confronti degli altri. Distinguiamo quindi uno stile aggressivo nei confronti di se stessi, degli altri e del mondo.

Molte persone, oggi soffrono di questo problema; tendono a comportamenti aggressivi nei confronti degli altri e di stessi. Il tutto si trasforma in un problema relazionale di difficile risoluzione in quanto la persona non controlla efficacemente i suoi comportamenti di ostilità. Oltre ai pericoli indotti da possibili azioni distruttive nei confronti dell’ambiente, abbiamo infatti un vero e proprio progressivo deterioramento del rapporto con se stessi. Questo può provocare veri e propri rituali auto aggressivi e autolesionistici attraverso rimuginazioni ossessive e vere e proprie manifestazioni fisiche autoindotte.

Gli studi recenti in psicologia affermano che le terapie catartiche (ovvero di sfogo della rabbia), attraverso comportamenti alternativi (tirare pugni su un cuscino per esempio), non siano efficaci; anzi, indurrebbero addirittura un aumento dell’aggressività. Questo si spiega, dal nostro punto di vista dal fatto che in questo caso manchi del tutto la componente del controllo e di autoregolazione del comportamento. L’organismo umano ha bisogno di dare senso agli eventi attraverso una corretta costruzione di significato. Questo può essere raggiunto attraverso una coerente narrazione degli eventi della propria esistenza fino alla ricostruzione e modifica delle componenti di rabbia. 

La psicoterapia può aiutare efficacemente la persona ad affrontare e risolvere questo problema.

A chi rivogersi

Terapia e Consulenza Psicologica a Firenze